Le differenze scientifiche sono determinate dal contesto, perciò è fondamentale definire l’ambiente in cui avvengono i fatti per permettere a chiunque di capire e conoscere. Il contesto scientifico può essere fisico, chimico, biologico, fisiologico, psichico, politico, economico, sociale e così via. Secondo questo principio anche i giudizi sono sempre relativi ad un contesto, il quale può essere culturale, politico, economico, sociale, ambientale, psichico e così via. Quindi un giudizio crea differenze e può avere valore soggettivo oppure oggettivo. Pertanto attraverso il giudizio si possono individuare peculiarità e caratteristiche dell’essenza di un soggetto o oggetto studiato. Infatti da ciò possono derivare attributi benevoli o malevoli, relativi alla qualità e così via. Così operando si possono stilare delle classifiche, ma affinché queste abbiano valore oggettivo, esse devono essere basate si presupposti altrettanto oggettivi. A tal fine sono importanti i presupposti, quindi per un’attività scientifica rigorosa è fondamentale l’analisi dei fondamenti.

Le differenze scientifiche dipendono dal contesto, ognuno dei quali ha i suoi assiomi

Ogni contesto scientifico ha i suoi parametri di base, ossia gli assiomi o regole che permettono il funzionamento del sistema. L’individuazione dei parametri di base si attua attraverso l’analisi dei fondamenti scientifici col fine di realizzare valutazioni oggettive. In ambito matematico, per esempio, esistono una serie di assiomi inviolabili, a partire dai quali è possibile dimostrare qualsiasi verità matematica che dipende dagli assiomi prefissati. La stessa cosa si cerca di fare in altri contesti come quello fisico, chimico, biologico, fisiologico, psichico, economico, sociale e così via.

Tuttavia è sempre possibile nell’ambito dei giudizi, in linea di principio, forzando il sistema degli assiomi, a maggior ragione quando si tratta di aspetti sociali, trasformare un parametro oggettivo in soggettivo in base al contesto. Proprio per ovviare a questo problema, col fine di generare confusioni, si dice che il sistema di assiomi è inviolabile. Nell’ambito sociale e laico di uno Stato esistono la giustizia, i diritti umani e la giurisdizione, che determinano il sistema giuridico e la sua attuazione.

Anche in ambito giuridico la legge è inviolabile

In ambito giuridico la legge è inviolabile anche se esistono delle sottili interpretazioni ed attenuanti giuridiche fatte in virtù del contesto. Tuttavia la giustizia e il sistema giudiziario regolamenta l’oggettività e la soggettività in modo tale da ridurre confusioni e conflitti generati dalle differenze che derivano da contesti culturali e sociali diversi. Ovviamente le applicazioni di questo principio sono innumerevoli. Lo scopo della ricerca giuridica sta nell’inquadrare tutti i possibili casi giuridici in quest’ambito di valutazione, che è ovviamente necessario alla qualità della vita.