fotomimmoristoranteL’intelligenza è la consapevolezza che un determinato atto può determinare un vantaggio per sé, attraverso il quale si raggiunge lo scopo desiderato. L’intelligente è chi ha la capacità di prevedere e di intuire la scelta migliore per il raggiungimento di un obiettivo, la quale aumenta in base alla forma mentis dell’individuo stesso, in base alle leggi in suo possesso, ai principi, all’algoritmo e alla sua capacità di adattare il modello alle situazioni analoghe, cioè alla sua capacità di applicazione e di adattamento. Si può imparare a essere intelligenti allenando la mente all’analisi sfruttando il potenziale che si dispone. L’intelligenza vista da una prospettiva prettamente logica formale, in teoria dei linguaggi, può essere simulata, questo tipo d’intelligenza artificiale si può avvicinare a quella umana a meno di un infinitesimo. Ecco perché l’intuizione infinitesima istantanea, che ha interessanti connotazioni di tipo immateriali e spirituali, alla quale si attribuisce un senso di consapevolezza di sé, non è propria delle macchine.

PRODUZIONE RISERVATA (Copyright Domenico Esposito)