Foto di Domenico Esposito

Foto di Domenico Esposito

ORA FACCIAMO UN ESEMPIO PRATICO APPLICATO ALLA PIATTAFORMA FACEBOOK, COL FINE DI FARLA CRESCERE E TUTELARLA PROPONENDO UN MODO DI UTILIZZO, A MIO AVVISO UTILE, UNA SORTA DI OMAGGIO E PER FAR VEDERE COME SIA POSSIBILE UN USO DIVERSO DI QUESTO STRUMENTO, PIU’ COSTRUTTIVO E FUNZIONALE A UN PROGETTO DI SVILUPPO….

Facebook è uno strumento nuovo, noi tutti lo utilizziamo ma siamo sicuri di usarlo nel modo giusto?

Nel mio prossimo libro parlerò anche della profonda relazione che c’è tra il paesaggio e la coscienza, e come questa sia funzionale alla crescita della qualità della vita, dimostrerò l’esistenza di uno scambio reciproco tra i due; il paesaggio modifica la coscienza e la coscienza modifica il paesaggio, è come se ci fosse un dialogo profondo tra materia e immateria, cioè la coscienza…

Proviamo a immaginare Facebook come un paesaggio, che  relazionandosi con la nostra coscienza, la modifica. Proprio così come esiste una profonda relazione tra  la coscienza e il paesaggio, tra la realtà e la coscienza. Tra la televisione e la nostra coscienza ecc.

Dobbiamo saperle certe cose, per evitare che la nostra coscienza possa subire dei danni o un beneficio per le influenze esterne, altrettanto il paesaggio se mal governato da persone non consapevoli e corrotte, rischia di diventare dannoso per la comunità e le singole coscienze che lo abitano.

Questo è un esempio di astrazione e di connessione di spazi apparentemente distanti, dove esistono analogie lineari biunivoche…..

Facciamo un esempio pratico e corretto di come si utilizzano le informazioni necessarie al raggiungimento per una migliore qualità della vita e per una maggiore consapevolezza delle cose e della realtà che ci circonda: la televisione la conosciamo molto bene, poiché la utilizziamo da anni. Quando accendiamo la televisione che facciamo? Andiamo sul canale che ci interessa oppure se non abbiamo alcuna idea, ci mettiamo con il telecomando in mano e iniziamo a girare fino a quando non troviamo il canale giusto.

Ebbene, questo esercizio di discernimento, che facciamo nella nostra vita quotidiana per vivere meglio, il cui benessere dipende dal grado di consapevolezza dei nostri sensi rispetto a tutto ciò che ci circonda mediato dall’intelligenza e istinto di sopravvivenza, lo possiamo fare anche su Facebook, ma dobbiamo costruire nella nostra mente i canali, la relazione “io” con il canale Domenico, arricchendo la nostra coscienza, cioè la nostra mente deve avere memoria che se vado sul canale Domenico Esposito posso trovare certe cose che non trovo da nessuna parte; sapendo che se ci vado troverò degli amici, e potrò intrattenermi cinque, dieci o venti minuti, per parlare di quegli argomenti, e per interagire eventualmente anche con il diretto interessato, se fa piacere.

Dobbiamo, quindi imparare ad essere artefici della nostra vita, capaci di realizzare un bel film da proporre; questo è sicuramente un modo attivo e consapevole per interagire con chi vuoi e come vuoi.

Ora mi spingo un po’ più in là, facendo un discorso un po’ più metafisico, in questo momento sto interagendo anche con gli artefici di questa applicazione chiamata FACEBOOK, che è ovviamente un gruppo di persone, teorici e tecnici, che lavorano in itinere quotidianamente per offrirci questa meravigliosa opportunità di interazione diretta e perché no, un interazione che a questo punto avviene tra gli artefici, me o te, quindi io influenzo loro e il loro paesaggio influenza me, noi ecc.

CONCLUDO

Un’interazione profonda dove il paesaggio si modifica in funzione della coscienza e viceversa, questo per me è la prova che Dio esiste!

PRODUZIONE RISERVATA Copyright Domenico