deninizione di qualità di vita

Indipendenza e libertà di stampa

L’esperienza ci è utile ed è

una testimonianza per altri

logo-lista definitivo

Durante la mia campagna elettorale delle scorse amministrative di Napoli nel 2016 ebbi non poche difficoltà da candidato sindaco a far emergere il mio programma e ad esercitare il mio diritto d’informare e di divulgare il mio modello di sviluppo alla cittadinanza.  Noi candidati non fummo trattati tutti con lo stesso peso ed importanza dagli organi d’informazione di massa (carta stampata, televisioni ecc.), ciò dipese da ragioni politiche poco chiare, non sempre leali e rispettose della Costituzione e della legge. Si diede molto più spazio ai partiti con maggiore potere contrattuale, cioè quelli che potevano dare in cambio qualcosa. Nella storia ci sono tantissimi esempi di queste disparità… la dipendenza al potere e la commistione rende l’informazione clientelare, cioè si tende a privilegiare chi è in grado di offrirti qualcosa in cambio, ciò fa diminuire la qualità della vita, tra cui la democrazia.

Continua a leggere

Qualità della vita; definizione

Con l’ideologia della qualità della vita nasce non solo una nuova definizione di Qualità della vita come equilibrio di un insieme di fattori fisici, chimici, biologici, fisiologici, psicologici, politici, economici e sociali, ma nasce anche una nuova Era funzionale alla tutela e allo sviluppo degli equilibri di benessere, dando nuove e migliori prospettive per tutti 

IQDV FOTO

La frontiera della nuova ricerca sul concetto di qualità della vita, in sigla QDV, ci porta ad una profonda e più generale definizione con la quarta edizione del libro Ideologia della qualità della vita di Domenico Esposito, teorico di sistemi multidisciplinari applicati alla QDV, il quale spiega con molta chiarezza che la qualità della vita personale o territoriale è un equilibrio di un insieme di fattori interdipendenti, interni ed esterni ad un qualsiasi ecosistema considerato, e che, per la sua stabilità e arricchimento funzionale alla crescita del benessere o anche valutazione di QDV personale e territoriale, contano ovviamente la capacità di percezione sensitiva, nonché psichica, per cui anche la  coscienza intesa come l’insieme delle relazioni tra individuo-ecosistema e l’ambiente, gioca un ruolo importante, per cui va rafforzata con metodo e conoscenza, affinché essa possa influenzare positivamente l’ambiente in cui si realizzano le nostre vite, affinché quest’ultimo possa darci migliori opportunità. Questa nuova definizione spiega anche la dinamicità con un equilibrio capace di adeguarsi anche a condizioni di squilibrio dannosi per se stessi e il bene comune. A tal fine bisogna ampliare i nostri orizzonti con una conoscenza multidisciplinare, ecco perché abbiamo bisogno dell’ideologia della qualità della vita come l’insieme o contenitore che contiene in se l’indicatore Qdv, come altri e così via.

per approfondimenti consultare il libro […]

Per l’IQDV in quanto scienza degli equilibri funzionali al benessere, individua una serie di indicatori importanti, tra cui quelli relativi: alla QDV, alla sostenibilità, alla vivibilità, alla competitività e così via, ossia relazioni fondamentali che hanno una proporzionalità diretta con il benessere, mentre sono inversamente proporzionali ad altri aspetti che riguardano il degrado e il malessere, aspetti trattati approfonditamente nel libro […]

Si definisce la QDV come un equilibrio di un insieme di fattori in relazione tra loro di natura fisica, chimica, biologica, fisiologica, psichica, morfologica, geologica, architettonica, urbanistica, tra loro interdipendenti, il cui ambito di ricerca è multidisciplinare [….]

Per Ordinare una copia del libro clicca QUI

LOGO AGGIORNATO