Senza categoria

Proposta al presidente della Repubblica Italiana

Piano di crescita della QdV

p

 

PROPOSTA AL CAPO DELLO STATO ITALIANO SERGIO MATTARELLA

L’ideologia della qualità della vita applicata allo sviluppo dei territori si riferisce a investimenti che farebbero investitori non pubblici se invogliati da una politica più lungimirante che conosce bene il territorio e che ha una mentalità efficiente orientata alla crescita sistemica della produttività dei fondamentali settori produttivi di un determinato territorio non saturo, ossia un territorio che ha un buon potenziale di crescita, che se adeguatamente sbloccato attraverso una progettualità concatenata funzionale alla crescita economica e della qualità della vita, determina una crescita del benessere.

Continua a leggere

Perché scegliere QdV

Una riforma strutturale paesaggistica; ecco ciò che manca

Teoria del progetto di sviluppo

 

dragh

Piano di crescita della qualità della vita; progetto Napoli

  • Il Presidente della BCE Mario Draghi è Fiducioso per l’obiettivo di un’inflazione al 2% che significherebbe un buon equilibrio economico tra domanda e offerta, migliore occupazione ecc. Però chiede ai paesi con alto debito e poca crescita, tipo l’Italia, migliori politiche per la crescita, riforme strutturali ecc. Ebbene dal punto di vista dell’ideologia della qualità della vita si tratta di ritornare a proporre rigorosi piani straordinari di crescita pluriennali come quello che ho proposto con il Progetto Napoli con la Lista civica qualità della vita alle scorse elezioni 2016, quindi vere e proprie riforme strutturali di ammodernamento paesaggistico, mettendo a sistema il prezioso contributo che una corretta relazione di partenariato pubblico-privato può dare nell’era della scarsa produttività territoriale bloccati dalla non conoscenza delle potenzialità che un territorio possiede. 

Continua a leggere

Progetto Napoli; piano di crescita della qualità della vita

Una Riforma Stutturale paesaggistica

applicazione territoriale su Napoli

logo-lista definitivo

La mia riforma paesaggistica verrà organizzata e attuata nel modo seguente:

1. Vincere le elezioni è d’obbligo…nulla di impossibile, ricordiamoci che alle scorse amministrative del 2011 più del 50% degli aventi diritti al voto non è andata a votare.

 2. Dopo la vittoria, dedicherò molta attenzione alla scelta degli Assessori, che saranno napoletani e persone di alto profilo istituzionale. Continua a leggere

Preambolo programma QdV, Domenico Esposito

 

ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE DI NAPOLI

 

PROGRAMMA DEL CANDIDATO SINDACO

SIG. DOMENICO ESPOSITO

TEORICO DI SISTEMI MULTIDISCIPLINARI APPLICATI ALLA QUALITA’ DELLA VITA

Il mio scopo è costruire un modello su misura per la crescita economica dell’intera città, per rendere sostenibili i debiti contratti dalle precedenti amministrazioni e contemporaneamente garantire benessere e qualità della vita ai cittadini presenti e futuri.

Continua a leggere

Bozze di progetti

PREMESSA

 

I progetti sono tanti e tutti di straordinario valore paesaggistico…un progetto funzionale alla crescita del benessere e della qualità della vita del cittadino e del territorio in cui abita.

 

Ciò dimostra che

 

Napoli non è un territorio saturo, ciò significa che può crescere economicamente con progetti tra loro ben connessi ed economicamente sostenibili, quindi a costo zero per le casse pubbliche, a maggior ragione se si fa una adeguata analisi sui costi e sui ricavi dell’intera operazione. (Creeremo favorevoli condizioni d’investimento per i privati)

Cooperiamo insieme per costruire un’alternativa valida di sviluppo e di tutela della qualità della vita. Fatti rappresentare dalla forza delle idee e da chi conosce veramente le tue difficoltà, i problemi del tuo quartiere e ha elaborato le soluzioni appropriate per risolverli.

RICORDIAMO A TUTTI CHE QUESTI PROGETTI SONO TUTTI COLLEGATI TRA LORO, BEN DEFINITI E CONNESSI, QUINDI SONO PARTE DI UNA RIFORMA PAESAGGISTICA SISTEMICA CHE HA LO SCOPO DI FAR CRESCERE IL BENESSERE E LA QUALITA’ DELLA VITA DELLA CITTA’ E DI CHI LA ABITA, INCENTIVANDO LO SVILUPPO DEI FONDAMENTALI SETTORI PRODUTTIVI DELLA CITTA’ (PRIMARIO, SECONDARIO E TERZIARIO).

Saluti a presto!

centro storico1Parco acquatico2

Primario3porto 4

animalismo5secondario6

Vomero 7trasporti8

Con il mo Progetto
Centro Mimmo 3Parco acquatico camaldoli           Mimmo 2         Mimmo 1Mimmo 5Palazzo Fufamimmo8 Mimmo MarianellaScuolaRiformaBagnoliMergellinaNo suerficialitàGiudice

La riforma paesaggistica continua…Voglio vincere le elezioni… con progetti economicamente sostenibili

13177634_872747932835648_4077715263000998071_n

logo-lista definitivo

 

Stazione centrale anticaVia foria

 

Continua a leggere

I comitati per recepire e proporre; rimarranno attivi e saranno garanti del programma per i 5 anni di governo.

L’ORGANIZZAZIONE DEI COMITATI A SOSTEGNO

DELLA RIFORMA PAESAGGISTICA

PER NAPOLI

Continua a leggere

Come smascherare il politico “imbroglione”? Il metodo del setaccio

truffatoreVi raccomando state molto attenti alle etichette (ideologie, ambientalismo, sinistra, destra, crescita economica ecc.) che vi appiccicano addosso i politici assetati di potere e che soffrono di attaccamento alla poltrona, poiché vi fanno solo credere che si occuperanno dei vostri problemi quotidiani, ma poi nei fatti pensano solo ai loro interessi di potere.
A cosa pensano? Ai voti, quindi
non farti imbrogliare,
sii più furbo, chiedigli proposte concrete!
PROGETTI PROGETTI E PROGETTI
Premetto che il politico che merita veramente il vostro consenso è colui che conosce bene il vostro territorio
Dobbiamo entrare nell’ottica di scegliere sempre il candidato che propone un progetto di crescita dell’intera città e di tutti i suoi fondamentali settori produttivi; ciò a Napoli è possibile e i vantaggi sono molteplici…
Devi votare chi ti da fiducia e chi ti fa vedere che ha piena consapevolezza dei problemi politici, economici e sociali di questo periodo storico e ti fa conoscere in maniera dettagliata le soluzioni…
La politica migliore è quella generata da chi ha una conoscenza ampia della realtà….
Per smascherarli devi semplicemente essere più furbo: chiedigli le proposte concrete che hanno per risolverti quello o l’altro problema, se non ce l’hanno, allora scartali, facendo una prima setacciatura…. (non chiedergli favori personali, lui li dovrebbe giù conoscere. Tra l’altro il tuo favore personale si dovrebbe risolvere con un piano di crescita generalizzato trasparente. Questa è di solito la norma generale, in un sistema sociale che funziona bene, generalmente tutti hanno le giuste opportunità, certo è che il caso specifico non deve mai essere isolato) 
Passiamo alla seconda setacciatura: se ti forniscono una proposta credibile o sostenibile economicamente, votali, ma alla fine del loro mandato se non hanno realizzato ciò che ti hanno promesso, puniscili senza pietà non votandoli. 
 A questo punto, guardati attorno, se hai una alternativa valida non lasciarti impastocchiare alcun che da questi che ti dicono che non hanno potuto fare per quel motivo o l’altro. Di solito sono incapaci….
(senza alcuna ragione, puniscili non riconfermandogli la fiducia)
Se l’alternativa non c’è, allora puoi dialogare e cercare di capire le motivazioni concrete per le quali quel politico non è riuscito a fare ciò che ti aveva promesso; ti raccomando fatti dire come intende risolvere quegli impedimenti e così via….
Morale della favola siate esigenti, non vi dovete fidare facilmente di nessuno e di nessuna ideologia, poiché il vostro futuro è nelle vostre mani e se sbagliate il vostro rappresentante, sbaglierete il vostro futuro!
Non sottovalutate queste cose; il mondo è cambiato, siamo tutti collegati a un solo destino, se cade uno cadono in molti, se cadono in molti cadiamo tutti.
 
Domenico Esposito
truffato

ELEMENTI DI FACEBOOK; come utilizzare questa nuova opportunità

ORA FACCIAMO UN ESEMPIO PRATICO APPLICATO ALLA PIATTAFORMA FACEBOOK, COL FINE DI FARLA CRESCERE E TUTELARLA PROPONENDO UN MODO DI UTILIZZO, A MIO AVVISO UTILE, UNA SORTA DI OMAGGIO E PER FAR VEDERE COME SIA POSSIBILE UN USO DIVERSO DI QUESTO STRUMENTO, PIU’ COSTRUTTIVO E FUNZIONALE A UN PROGETTO DI SVILUPPO….

Facebook è uno strumento nuovo, noi tutti lo utilizziamo ma siamo sicuri di usarlo nel modo giusto?

Nel mio prossimo libro parlerò anche della profonda relazione che c’è tra il paesaggio e la coscienza, e come questa sia funzionale alla crescita della qualità della vita, dimostrerò l’esistenza di uno scambio reciproco tra i due; il paesaggio modifica la coscienza e la coscienza modifica il paesaggio, è come se ci fosse un dialogo profondo tra materia e immateria, cioè la coscienza…

Proviamo a immaginare Facebook come un paesaggio, che  relazionandosi con la nostra coscienza, la modifica. Proprio così come esiste una profonda relazione tra  la coscienza e il paesaggio, tra la realtà e la coscienza. Tra la televisione e la nostra coscienza ecc.

Dobbiamo saperle certe cose, per evitare che la nostra coscienza possa subire dei danni o un beneficio per le influenze esterne, altrettanto il paesaggio se mal governato da persone non consapevoli e corrotte, rischia di diventare dannoso per la comunità e le singole coscienze che lo abitano.

Questo è un esempio di astrazione e di connessione di spazi apparentemente distanti, dove esistono analogie lineari biunivoche…..

Facciamo un esempio pratico e corretto di come si utilizzano le informazioni necessarie al raggiungimento per una migliore qualità della vita e per una maggiore consapevolezza delle cose e della realtà che ci circonda: la televisione la conosciamo molto bene, poiché la utilizziamo da anni. Quando accendiamo la televisione che facciamo? Andiamo sul canale che ci interessa oppure se non abbiamo alcuna idea, ci mettiamo con il telecomando in mano e iniziamo a girare fino a quando non troviamo il canale giusto.

Ebbene, questo esercizio di discernimento, che facciamo nella nostra vita quotidiana per vivere meglio, il cui benessere dipende dal grado di consapevolezza dei nostri sensi rispetto a tutto ciò che ci circonda mediato dall’intelligenza e istinto di sopravvivenza, lo possiamo fare anche su Facebook, ma dobbiamo costruire nella nostra mente i canali, la relazione “io” con il canale Domenico, arricchendo la nostra coscienza, cioè la nostra mente deve avere memoria che se vado sul canale Domenico Esposito posso trovare certe cose che non trovo da nessuna parte; sapendo che se ci vado troverò degli amici, e potrò intrattenermi cinque, dieci o venti minuti, per parlare di quegli argomenti, e per interagire eventualmente anche con il diretto interessato, se fa piacere.

Dobbiamo, quindi imparare ad essere artefici della nostra vita, capaci di realizzare un bel film da proporre; questo è sicuramente un modo attivo e consapevole per interagire con chi vuoi e come vuoi.

Ora mi spingo un po’ più in là, facendo un discorso un po’ più metafisico, in questo momento sto interagendo anche con gli artefici di questa applicazione chiamata FACEBOOK, che è ovviamente un gruppo di persone, teorici e tecnici, che lavorano in itinere quotidianamente per offrirci questa meravigliosa opportunità di interazione diretta e perché no, un interazione che a questo punto avviene tra gli artefici, me o te, quindi io influenzo loro e il loro paesaggio influenza me, noi ecc.

CONCLUDO

Un’interazione profonda dove il paesaggio si modifica in funzione della coscienza e viceversa, questo per me è la prova che Dio esiste!

PRODUZIONE RISERVATA Copyright Domenico